L’incontro in Trattoria con i ragazzi dell’Unitalsi

premiazione Natale da social
Un Natale da social: le vincitrici in Trattoria
5 Febbraio 2019
Mosta tutto

L’incontro in Trattoria con i ragazzi dell’Unitalsi

Trattoria da Gino e Unitalsi

È stata la degna chiusura di “Un Natale da social”, il giochino per i suoi fan su Facebook che la Trattoria da Gino ha organizzato in occasione delle feste natalizie. Tanta la partecipazione e il coinvolgimento al contest anche perché poi c’era uno scopo benefico: un assegno messo a disposizione dalla famiglia Giorgilli per l’Unitalsi, un’associazione molto attiva sul territorio che aiuta malati e disabili. Detto fatto, ecco Roberto con i ragazzi dell’Unitalsi, Paola, Stefano, Alessandro, che sono qui per raccontare le loro storie, far conoscere a tutti le attività che questa benemerita associazione organizza. Li incontriamo in Trattoria, ovviamente davanti ad un bel vassoio di dolcetti locali. Insieme a loro c’è anche Piergiorgio Ballini, lo storico Presidente, e Antonello Necci, barelliere e istruttore di ginnastica, molto amato dai ragazzi.

“L’Unitalsi è una grande famiglia” – ci dice subito Antonello – “Nasce per accompagnare i disabili ai maggiori pellegrinaggi mariani nel mondo, lo fa da tantissimo tempo. Ma a questo oggi si sono unite tante altre belle attività. Io, per esempio, faccio anche un corso di ginnastica dolce molto partecipato, ovviamente ho un programma personalizzato su ogni ragazzo. Quando stiamo insieme stiamo bene, soprattutto io.“

Piergiorgio: “Intanto un grazie sincero ai titolari della Trattoria da Gino, la famiglia Giorgilli, che da anni e in silenzio ci fa sentire la propria vicinanza. Nella nostra associazione ci sono delle attività che si ripetono nell’anno, come i viaggi dei pellegrini ai santuari mariani. Ma non solo, abbiamo laboratori come quello teatrale tenuto da Luca Simonelli, quello musicale, i corsi sportivi, ci sono momenti di comunità. Cerchiamo di condividere – nell’esempio del Vangelo – la quotidianità con i ragazzi. Il nostro quartier generale è il Centro pastorale della Diocesi in via dei Villini a Fiuggi; le attività dei laboratori vengono invece svolte principalmente nella Chiesa di Santa Teresa e in quella di Regina Pacis di Fiuggi. In realtà organizziamo molte giornate e iniziative anche nei centri Unitalsi del territorio: Guarcino, Piglio, Alatri, Anagni.”

“Un altro servizio importante – continua Piergiorgio – è il trasporto che garantiamo ai malati in terapia che devono recarsi nelle strutture mediche. La crisi ha generato sempre più un bisogno di aiuto da ogni punto di vista, per questo devo ringraziare tutti i volontari, le aziende che ci sono vicino, chi mette a disposizione tempo e strutture per stare con noi, perché questa è una grande famiglia. Come diceva Madre Teresa: per raggiungere i nostri obiettivi bisogna sporcarsi le mani. E noi abbiamo tanto bisogno di mani sporche e di braccia forti”.
Roberto Giorgilli (Trattoria da Gino): “Sono anni che aiutiamo l’Unitalsi, intanto perché è un’associazione seria, poi perché riteniamo importante restituire a questo territorio qualche cosa in cambio, visto che siamo figli di Fiuggi e della Ciociaria, qui lavoriamo con una certa fortuna. Vogliamo aiutare la nostra gente, e chi ne ha davvero bisogno.”

Ed eccoli qui i ragazzi, con le loro storie, il loro entusiasmo contagioso. “Credo in questa famiglia” ci dice Paola, “insieme agli altri ragazzi facciamo tante cose. Io ad esempio sono sempre occupata: aiuto nell’organizzazione delle attività, mi piace cantare, partecipare agli incontri, con loro non mi sento una disabile. Prima balbettavo, a forza di parlare e cantare oggi non balbetto più. Mi sento una persona normale”. Alessandro invece suona la batteria da vent’anni “… suono con i “Complotto”. Faccio concerti, le prove, mi diverto tanto, sono sempre impegnato”. Stefano invece è un veterano, da 50 anni fa parte dell’ Unitalsi: ”qui ho conosciuto tanta gente, ho amici veri, e poi siccome suono la pianola e l’organetto faccio ballare tante persone con le canzoni ciociare. La cosa più bella? Quando in estate andiamo tutti insieme al mare. È bellissimo!”

Li lasciamo andare alle loro attività, segnalando che – chi vuole – può partecipare attivamente, fare volontariato, aiutare con la devoluzione del 5×1000: basta andare sul sito www.gioiagrande.it , lì si possono trovare tutti i riferimenti necessari, come pure su Facebook (pagina Unitalsi Anagni Alatri).

Translate »